L’ accesso avviene da Sant’Antonio (m. 1124), una frazione del comune di Corteno Golgi (Bs), lasciando la statale dell’ Aprica poco a monte del capoluogo e deviando a sinistra (per chi proviene dalla Valcamonica) per una stretta strada asfaltata. Si parcheggia negli appositi spazi. Per addentrarsi nella Val Brandet ci teniamo a sinistra del paese, poiché tenendo la destra raggiungeremmo la valle opposta, la “Valle di Campovecchio”. Si inizia con una ripida salita di circa 1 km raggiungendo un bivio. Non considerandolo (svoltando a destra si va al Rifugio Campovecchio) noi proseguiamo dritti in falsopiano e si sbuca nella piana delle stalle Francesconi (m. 1274) prima e al Rifugio Brandet poi (m.1300). Si sale leggermente e con altri 500 metri circa si raggiunge il; ” Ponte del Galina “. Si prosegue ancora per circa 30 minuti fino a raggiungere l ‘area pic-nic ” località casa ” dopo aver superato anche l’ area pic-nic ” località pla della crus “. Raggiunta la ” località casa ” possiamo dire che abbiamo concluso questa ciaspolata (circa ore 1.50 per la sola salita dal parcheggio). Da qui in altri 10 minuti si raggiunge la malga Casazza (m.1474). Si può dire in conclusione che questa zona si presta bene alle passeggiate invernali; poco dislivello, unico tratto veramente ripido è solo all’ inizio e pericolo di scariche di neve quasi nullo.