Si parcheggia l’auto a Paspardo (Bs) – m.1000 (il parcheggio si trova alla fine del paese per chi proviene da Ceto/Cimbergo). Si seguono le indicazioni per rifugio Colombè presenti. Generalmente le ciaspole non si mettono mai subito; difatti ci si incammina per una strada asfaltata per circa 20 minuti fino al raggiungimento di una biforcazione. Qui dopo aver indossato le racchette da neve si svolta verso sinistra e per il primo tratto si segue l’ itinerario dei ” Tre Fratelli ” che conduce al Lago D’ Arno per poi continuare la nostra escursione verso il Rifugio Colombè (presenti pali con segnaletica). Si prosegue in modo abbastanza ripido sempre nel bosco e salendo si supera la località ” Pusol ” e appena prima del Rifugio si incontra la strada che proviene dalla Zumella. Dal paese ci vogliono oltre ore 2 di cammino per raggiungere il Rifugio Colombè – m.1710 (in estate di solito gestito dal Gruppo Mato Grosso). Ciaspolata per tutti con nessuna difficoltà.

Chi vuole evitare di camminare sulla strada asfaltata può salire in auto accorciando l’ escursione di circa 20 minuti e parcheggiando nei pressi della biforcazione o 100 metri prima (pochi parcheggi).