Il Passo Miller lo si può raggiungere salendo dal Rifugio Gnutti o dal Rifugio Prudenzini. Fa parte del sentiero n.1 (alta via dell’Adamello).

Passo Miller passando dal Rifugio Gnutti: parcheggiare al ponte del Guat (m.1528 ) in Val Malga, raggiungibile da Malonno (Bs) o da Rino di Sonico (Bs). Poi con il sentiero n. 23 e attraverso le ” scale del Miller ” si raggiunge il Rifugio in circa ore 1.45. Da qui prendere in considerazione il sentiero n.1 e con circa 2 ore di cammino si raggiunge il Passo Miller. Escursioni per buona parte facile di circa ore 3.45 per la sola salita ma prestare un poco di attenzione nei pressi del Passo (possibilità di trovare neve nella prima parte dell’ estate – ultimo tratto attrezzato). Da fare da luglio a settembre.

Passo Miller passando dal Rifugio Prudenzini risalento la Val Salarno: parcheggiare l’auto a Fabrezza di Saviore (m.1458) e prendere il segnavia n.14 che in circa ore 2.30 ci porta al Rifugio Prudenzini. Superatolo si lascia il n.14 per prendere il sentiero n.1 svoltando a sinistra per chi proviene dal Rifugio; e qui la salita diventa ripidissima. Quindi si raggiunge il ” Coster ” e si prosegue con più moderata pendenza su terreno pieno di grossi massi. Il passo lo si raggiunge dopo ore 2 dal Prudenzini. Itinerario di sola salita lungo (circa ore 4.30) ma generalmente agevole e da farsi da luglio a settembre.