Parcheggiare in Bazena(m.1800) località che si incontra salendo da Breno (Bs) o da Bienno (Bs) in direzione del Passo di Crocedomini. Lasciata l’auto prendere il sentiero che porta al Lago della Vacca (ora n.1 – ex n.18) fino al P.so Valfredda (m.2350); appena prima scendere leggermente a sinistra (per chi proviene da Bazena) e prendere un sentiero pianeggiante ove ci sono anche delle cordine di sicurezza. Finita la parte pianeggiante si inizia a salire zizzagando fino a raggiungere la cosidetta “scodella del frer”; quindi salire per un sentiero militare fino alla vetta. Escursione non difficile ma da non sottovalutare (negli ultimi anni è stata posta la segnaletica ” per escursionisti esperti ” e aggiunte nuove cordine si sicurezza) di circa ore 2.30 (solo per la salita) da farsi da metà Giugno a Settembre.

Chi non volesse tornare dal sentiero fatto per la salita può scegliere un’ alternativa allungando quindi un poco il ritorno. Si scende dalla cresta in direzione del lago di Cadino Alto e passo del Frerone. Attenzione questo tratto di sentiero si snoda tra erba ed è esposto e scivoloso quindi da farsi con attenzione. Nei pressi del passo del Frerone si incontra il sentiero che porta al rifugio Gheza. Noi scendiamo invece in direzione del lago della Vacca incontrando quindi il sentiero n.1. Da qui si va al passo di Valfredda e poi alla nostra auto.