Raggiungere Borno (Bs) e all’entrata del paese dopo il ponte svoltare a destra (per chi proviene dalla Vallecamonica) e salire per una stretta e ripida strada asfaltata fino a raggiungere la località Navertino (circa m. 1000); siccome qui ci sono pochi parcheggi si consiglia di lasciare l’ auto qualche centinaio di metri prima. Chi possiede un fuoristrada può proseguire e raggiungere il Lago di Lova (m.1300 – tratto a pagamento). Per chi parte da Navertino l’ escursione inizia percorrendo una mulattiera abbastanza ripida e giungendo nei pressi del lago di Lova in circa 40 minuti di cammino. Si continua fino all’uscita del bosco e quindi si svolta a destra proseguendo con il sentiero che conduce al rifugio Laeng (m.1760) e lo si raggiunge in ore 2 (per chi parte da Borno/Navertino). Dal Rifugio seguire le indicazioni per il Rifugio San Fermo prendendo quindi il sentiero a sinistra e con pendenza si raggiunge un passo (circa 30 minuti). Raggiuntolo svoltiamo a sinistra e in modo quasi pianeggiante e per facile cresta raggiungiamo la nostra meta in circa ore 2.40 dal parcheggio di Navertino. Escursione facile da farsi preferibilmente da giugno a inizio ottobre.

E’ possibile salire al monte Arano anche con due varianti:

  • Usciti dal bosco prendiamo sempre la destra per poco quindi saliamo direttamente per il prato erboso ripidissimo svoltando a sinistra.
  • Un’ altra variante è dopo che siete usciti dal bosco prendete il sentiero per il Rifugio Laeng e salite per una ventina di minuti fino a incontrare il nuovo cartello che indica il monte Arano (più o meno nei pressi di una pozza) e si svolta a sinistra.

Sconsiglio queste due varianti (durante la salita) preferendo il giro più lungo ma più bello che passa dal Rifugio Laeng. Al limite potete utilizzare queste varianti per la discesa.